Ogni tanto bisogna ricominciare da capo. E questo è ciò che ci ha spinto nella programmazione dell’edizione 2019 del nostro Festival Estivo, appena completato.

“TEATRO A CHILOMETRO ZERO”: abbiamo presentato alcune delle nostre produzioni invernali, incluse due cene-spettacolo e un lavoro autobiografico – quest’anno abbiamo deciso di salire sul palco come mai prima.

Abbiamo anche creato degli eventi nuovi, per esplorare le connessioni tra teatro e natura: una cena poetica al buio ha visto il pubblico – bendato – che veniva guidato attraverso la notte, assaporando poesia e musica allo stesso modo del cibo. Una meravigliosa, trasformativa esperienza che ripeteremo!

C’è stata anche una nuova festa, quest’anno: la FESTA DELLA LUNA NERA, dedicata in particolare all’udito e al senso dello spazio – di nuovo, stiamo esplorando le esperienze teatrali che possono succedere solo qui, alla Luna.

Abbiamo continuato a portare teatro di qualità chiamando anche compagnie esterne, ma quest’anno abbiamo messo l’enfasi sulle RESIDENZE: Kuziba Teatro, Canto della Terra, e Guida Galattica per Clown così come Giorgio De Gasperi, Simona Gambero con Danila Fiorino. Tutti hanno passato almeno una settimana qui con noi, per creare materiale nuovo, lavorando con adulti e bambini, godendo di un dialogo con il pubblico artisticamente più ricco che in altri luoghi.

Il nostro costante lavoro con i DIVERSAMENTE ABILI ha preso posto in prima fila, con due serate a porte aperte dei laboratori inclusivi, in cui il pubblico (soprattutto i bambini) hanno potuto fare clown, danzare e ridere con l’ensemble CLOWN DOWN.

NON SOLO TEATRO: quest’anno abbiamo avuto l’onore di ospitare lo scultore Stefano Faccini, che ha creato una scultura in tempo reale, che ora arricchisce la nostra collezione. Per qualche giorno, i bambini si sono divertiti a creare un vero e proprio villaggio nel nostro PARCO SENSORIALE, con un loro sistema organizzativo e monetario! Siamo riusciti anche ad offrire laboratori di canto e di consapevolezza corporea con il metodo Feldenkrais.

 

Stiamo dispiegando le nostre ali, dopo 20 anni stiamo ancora definendo chi siamo e cosa aspiriamo a diventare. Cruciale quest’anno il nostro “staff” di VOLONTARI, ampliato e arricchito da presenze internazionali, che hanno portato una nuova maturità e profondità alle nostre discussioni.

E ci ha aiutato a creare insieme un finale di stagione glorioso: la più armoniosa e piena di gioia FESTA DELLA LUNA PIENA, un evento da non perdere nel nostro calendario annuale (segnatevi quello dell’anno prossimo: 1 agosto 2020)

IL TEMPO NON SI FERMA PER NESSUNO: il festival di quest’anno mi ha già ispirato per il lavoro del prossimo anno, in cui i bambini, i clown e i diversamente abili ci aiuteranno a scoprire le forme di un ECO-TEATRO.

Ma una cosa alla volta. Per adesso, grazie a tutti gli Artisti, i Volontari e i molti Supporter che hanno sostenuto il festival quest’anno da vicino e da lontano. E grazie a tutti voi che avete deciso di venire a visitarci. La prossima volta, portate un amico. O due!

Cliccate qui sotto per vedere alcuni meravigliosi video che ha creato Judit Stott, la nostra nuova volontaria dalla Germania!